La Scuola Tennis

Riduci
 Stampa   
 

Le Lezioni On-Line del TENNIS Club Valmarecchia

Riduci

 

Click here to expand contentClick here to collapse content  Il Rovescio di Robin Kern
 
 
Nelle 2 foto iniziali si nota l’apertura semicircolare che beneficia l’accumulo di energia elastica. L’energia elastica è quell’energia immagazzinata nel muscolo, prodotta dallo stiramento realizzato nella fase di preparazione del colpo, questa poi verrà scaricata durante l’impatto.
Il muscolo funziona a modo di  elastico: allungandosi produce energia la quale
s’ immagazzina per poi essere scaricata durante la fase d’impatto.
Con una apertura lineare invece c’è un punto dove la racchetta si ferma e perde tutta l’ energia elastica accumulata, perdendo fluidità e armonia nel movimento.
 
  
 
Nella foto 3 si può notare come le spalle abbiano un angolo di carica superiore all’anca mettendosi quasi di schiena alla rete per dare una maggiore spinta (momento angolare), oltre al tappo della racchetta che punta al palo della rete. 
Da vedere anche l’angolo a ‘’V’’ tra spalle, anca e ginocchia per un maggiore equilibrio e per sviluppare forza.
Questo è il momento in cui si inizia ad attuare la catena cinetica (gambe, anca, tronco, spalle, avambraccio e polso). 
Nella 4° foto si vede la spinta della gamba sinistra che dopo il piegamento esercita una azione di trasferimento del peso del corpo sulla palla (momento lineare) con l’impatto ben davanti al corpo con braccia distese in avanti.
 
  
 
Nelle 2 ultime immagini si nota la rotazione delle spalle che vanno oltre la rotazione dell’anca finendo con la spalla sinistra che punta alla rete (momento angolare che era iniziato nella 3° immagine)
La chiusura del movimento con la racchetta che tocca la schiena sta direttamente relazionata a una buona decelerazione che libera l’energia accumulata con il minor carico di stress possibile su articolazioni e tendini e con minor probabilità di lesioni. 
 
video
 


  

Click here to expand contentClick here to collapse content  il Rovescio ad una mano

 

In questa sequenza di foto si nota come Riccardo carica le spalle ruotandole per una maggiore spinta, la posizione del mento sopra la spalla nella ricerca della palla (foto 1), l'impatto ben davanti al corpo con il braccio disteso in avanti (foto 4). Il braccio "passa" in avanti senza modificare la posizione del busto. Da notare il braccio sx come si distenda al indietro per consentire equilibrio e bloccare la torsione delle spalle (la linea delle spalle è perpendicolare a rete lasciando la spalla dx davanti che permette un maggiore accompagnamento di palla). Interessante come alla fine del colpo il piede sx sià sulla punta, segno del trasferimento del peso del corpo in avanti. La punta della racchetta alla fine finisce lo slancio puntando al indietro, indice della fluidità di movimento

Click here to expand contentClick here to collapse content  Il Servizio di Cristian

il servizio nel tennis

 Questo mese analizzeremo il servizio di Cristian. In questa sequenza di foto vi farò notare alcuni punti chiave per avere un buon servizio. Nella foto 6 si vede come il lancio avvenga sopra l'altezza degli occhi dopo un ottimo accompagnamento con il braccio sx disteso e con il palmo della mano che si apre come un "fiore che sboccia" guardando verso l'alto. Nelle 3 foto succesive si nota come il braccio continui a salire fino ad essere quasi perpendicolare al terreno. Da notare la perfezione del caricamento delle gambe nella foto 9 con la "linea" che va dal gomito dx alla mano sx, la posizione a 90° tra gomito e spalla, la spalla dx sotto la spalla sx, l'anca piegata in avanti che carica il busto come un "arco" e la rotazione della spalla dx all' indietro. Non importa quale apertura abbiate (tradizionale, dal basso o ridotta) ma è importante che questo angolo risulti di 90° al momento del piegamento delle gambe. Nella foto 10 si nota come prima di tutto salga il petto per raggiungere un maggiore altezza all' impatto. Nella foto 11 si nota come il braccio sx al momento dell'impatto sia vicino alla pancia per migliorare l'equilibrio restando in asse e mantenendo tutta la forza "dentro il corpo", come il corpo formi una linea che va dal piede sx alla racchetta (indice che il peso del corpo "cade" sulla palla) e come la spalla dx sià ora sopra la spalla sx. Nella foto 12 da vedere la pronazione del braccio dopo l'impatto con il palmo della mano che finisce verso fuori. Nella foto 13 si vede come il busto dopo l'impatto rimanga diritto tenendo il mento alto evitando cosi far cedere le spalle verso il basso. Nella foto 14 da notare come il piede dx finisca vicino al sedere, segno della grande spinta delle gambe. Le ultime 2 foto evidenziano come il corpo cada dentro il campo seguendo la direzione della palla.

i Filmati: il SERVIZIO

In questo filmato si può notare l'ottimo lancio, il caricamento di gambe e spalle e come la spalla dx alla fine del colpo finisca davanti segno della rotazione di le spalle


 

 In questo filmato si nota ancora di più la rotazione del busto (a inizio movimento davanti alla telecamera c'è la spalla dx e alla fine invece la spalla sx), come il piede dx finisca in alto a fine movimento e la fluidità del movimento della racchetta dietro la schiena.

 

 Stampa   
 

PRENOTAZIONE CAMPI

Riduci

Registrati e prenota 

Cliccate sulle demo seguenti per una breve dimostrazione

DEMO_1  DEMO_2  DEMO_3  DEMO_4

 DEMO_5 DEMO_6  DEMO_7  DEMO_8

PRENOTAZIONI TELEFONICHE CELL. 3342745121

Registrati e prenota 

Cliccate sulle demo seguenti per una breve dimostrazione

DEMO_1  DEMO_2  DEMO_3  DEMO_4

 DEMO_5 DEMO_6  DEMO_7  DEMO_8

PRENOTAZIONI TELEFONICHE CELL. 3342745121

 Stampa   
 

SPONSOR

Riduci

 

 
 
 
 

 

 

 
 
 
 

 

 Stampa   
 

Statistiche Google by T.C.V.

Riduci
 Stampa   
 

Statistiche Google by MCE

Riduci
 Stampa   
 
Copyright 2009 by Tennis Club Valmarecchia - Pietracuta (RN) Rimini Privacy Statement  |  Terms of Use